spedizioni

Vieni a scoprire i pagamenti sicuri e i metodi di spedizione

resi

Il Reso di un prodotto alimentare....

personalizzazioni

Rendi unico il tuo Regalo!

Contatti

info@dacarrara.it

© 2018 sito concesso in licenza d'uso al marchio DaCarrara 

Il Vinsanto in Toscana rappresentava l’ospitalità e l’amicizia offerte al turista che passava in questa regione. La Fattoria dei Barbi ha da sempre condiviso questa filosofia e ancora oggi cerca di mantenere viva la tradizione di questo vino, speciale e raro, anche se la produzione annua è di poche centinaia di bottiglie. Che cos’è il Vinsanto dei Barbi? Vino da tavola toscano abboccato, prodotto con 55% di uve trebbiano, 35% malvasia, 10% sangiovese. Come e quando berlo? Non c’è occasione che non sia propizia. Il guaio è la rarità. Vinificazione e invecchiamento: le uve utilizzate per il nostro Vinsanto sono raccolte a metà settembre e lasciate seccare sui graticci tradizionali fino agli inizi di gennaio quando raggiungono 18-19° bé (termine tecnico che indica un alto contenuto di zuccheri ed un basso contenuto di acqua). Quando i chicchi sono pronti vengono sottoposti ad una pressatura soffice ed il mosto concentrato viene posto in caratelli di rovere (1 o 2 ettolitri al massimo) insieme con la “madre” (mosto concentrato dei vini precedenti). Il caratello è un piccolo recipiente di legno che da sempre viene usato per la produzione del Vinsanto per essere la sede di tutte le trasformazioni biochimiche a cui va incontro il mosto nel lungo, lunghissimo periodo che trascorre al suo interno. Il vino rimane nello stesso caratello, sigillato, per 3 anni. Dopo tale riposo, il vino è separato dalla “madre” per essere messo in caratelli di capacità inferiore (0,65 ettolitri). Il Vinsanto viene poi imbottigliato e commercializzato un anno dopo. Analisi sensoriale: colore giallo ambrato. Delizioso al naso, con un bagaglio aromatico ricco, pulito e gradevole con note di uva passa, frutta candita e noce seguite da una delicata fragranza che ricorda il miele di castagno. In bocca risulta armonico, vellutato, molto equilibrato, con la dolcezza ed il calore dell’alcool ben bilanciato dalla freschezza. Il finale è molto lungo e piacevolissimo. Consigli di servizio e di abbinamento. Ad una temperatura di 14° - 15° c con i “cantucci” (biscotti secchi toscani fatti con le mandorle); a 10-12àC con formaggi saporiti e stagionati a pasta dura, salumi e paté a base di fegato. Capacità di invecchiamento: il Vinsanto dei Barbi può essere conservato per decenni. La nostra collezione conservata in cantina risale al 1870.

Vin Santo Fattoria dei Barbi

SKU: ITLQ07072JB10
€15.00Prezzo